Focus FOOD & CO.

Panettoni: ecco quelli non solo buoni ma anche belli

Sulle nostre tavole ogni Natale arriva immancabile e puntuale il panettone. Sì, ma quale? Panettone industriale, artigianale, farcito, ripieno… E se lo scegliessimo (anche) per il packaging? Sì perché io dico che anche l’occhio vuole la sua parte, soprattutto se avete intenzione di fare un regalo goloso.

Per chi ama il classico, che più classico non c’è, la tradizione del panettone milanese è Cova. Dice la storia che “Qui, all’ombra della Madonnina, nasce con orgoglio il vero “Panettun de Milan”, simbolo indiscusso della pasticceria milanese nel mondo.” Un panettone con tanta storia non può che essere incartato in una veste che la ricordi. Ed ecco che le carte dei panettoni Cova celebrano la sua lunga tradizione con i disegni delle collezioni degli anni ‘30 della “G.Cova&C.” e con una carta che al tatto ricorda quelle usate nelle pasticcerie di una volta. Per tradizionalisti amanti della vecchia Milano.

Un panettone artigianale ma con una veste innovativa e terribilmente accattivante. Ecco a voi il panettone di Pavè. Il laboratorio di pasticceria Pavè apre nel maggio del 2012 e subito diventa un indirizzo amatissimo dai milanesi, non solo per la bontà dei suoi dolci, ma anche per l’atmosfera del locale e per il curatissimo packaging dei suoi prodotti, in stile vintage-chic. I panettoni di Pavè sono due: classico e al cioccolato con glassa fondente 70%, entrambi impacchettati in una scatola che, guardatela, è un peccato buttarla via. 

pasticceria-pave-panettone

Se amate il cioccolato, andrete pazzi per il Panettone al Cioccolato Balocco Oro un morbido panettone con golosa copertura di cioccolato al latte, decoro di cioccolato fondente e un cuore di cioccolato gianduia. Bella la confezione incartata a mano in tessuto damascato, arricchito da dettagli in oro glitter,  completata con l’elegante doppio fiocco in raso.

Alzi la mano chi non ama uvetta e canditi nel panettone…Io sono tra questi. Il dolce natalizio dalla lunga lievitazione naturale dedicato a chi non ama i canditi ma non vuole rinunciare al gusto della tradizione è il Panettone senza uvetta e canditi di Peck. Fragrante e gustoso, con il suo delicato profumo d’arancia ed il dolce retrogusto di miele,conquisterà anche gli appassionati della versione più classica.

Batte tutti in fatto di packaging e stile il panettone Armani / Dolci che celebra i gusti tradizionali autentici l’autentica lavorazione artigianale, nonchè la qualità delle materie prime. Quest’anno, al panettone tradizionale preparato secondo la tipica ricetta milanese, al soffice pandoro e alla fragrante Veneziana, si aggiunge una novità: il panettone pera candita e cioccolato. Abbinamento godurosissimo!


Potrebbe interessarti

Nessun Commento

Lascia un Commento

Connect with Facebook