Focus Mum & The City

Come organizzare la perfetta borsa per il cambio del tuo bebè

Ogni mamma sa che la preparazione della borsa per il cambio del proprio bimbo è una vera forma d’arte che richiede capacità organizzative estreme, oltre a nozioni di ingegneria logistica.

Con un neonato, infatti, l’inconveniente è sempre dietro l’angolo, perciò è fondamentale non farsi trovare impreparate quando si è fuori casa, dove tutto ciò che abbiamo a disposizione è racchiuso nella nostra preziosissima borsa. Il segreto è trovare il perfetto equilibrio tra ciò che non deve mai mancare e le c.d. “varie ed eventuali”, il tutto senza uscire di casa con una borsa che pesi più di te. Ma come si fa?

Partiamo dalla borsa. Deve sicuramente essere capiente, leggera e pratica. E, soprattutto, dotata di tracolla. A me è stata regalata quella di Mustela, che trovo deliziosa e molto funzionale (senza contare che contiene tanti prodotti utilissimi!).

Tutto l’occorrente deve essere facilmente accessibile anche in condizioni avverse, come, ad esempio, quando si ha a disposizione una sola mano per frugare e scarsa illuminazione.

Personalmente ho disposto il contenuto della borsa secondo il metodo Konmari (Marie Kondo), ovvero in modo tale che tutto sia visibile dall’alto: quindi niente cose “una sopra l’altra”, ma almeno tendenzialmente “una accanto all’altra. Ovviamente ogni volta che cerco qualcosa con una sola mano e senza poter guardare bene nella borsa, il concetto di ordine viene rimesso in discussione. Ma almeno nella fase della preparazione cerco di seguire questo approccio.

Passiamo al contenuto della borsa.diaper-bag-borsa-cambio

Cosa non deve mai mancare:

1.Pannolini;

2.Salviettine umidificate;

3.Crema protettiva per il cambio;

4.Un fasciatoio portatile, o se puntate alla leggerezza estrema, un telo per il cambio usa e getta;

5.Almeno un bavaglino. Per me i migliori in assoluto (oltre che i più carini) sono quelli della Lassig, in morbido tessuto fronte/retro, ma con uno strato impermeabile all’interno, per evitare che la saliva o i liquidi in generale oltrepassino il bavaglino e inumidiscano i vestitini o la pelle del bambino;

6.Un ciuccio di scorta, se il bimbo lo usa;

7.Un biberon di acqua, se il bimbo ha già iniziato lo svezzamento. Come ad esempio la tazza trainer di Mam, con il pratico beccuccio salvagoccia;

8.Un cambio completo, calzini compresi;

9.Gel mani disinfettante;

10.Un pacchetto di fazzoletti;

Cosa, invece, puoi inserire nella borsa a tua discrezione:

11.Un giochino per l’intrattenimento del bimbo. Mitica la giraffa Sophie, che si è rivelata più che preziosa in moltissime occasioni, soprattutto nei periodi in cui l’uscita dei dentini ci ha messo a dura prova;

12.Soluzione salina monodose e dischetti di cotone, per detergere occhietti o nasino, soprattutto nei primi mesi. Trovo comodissimi i flaconcini Nivea Baby;

13.Del latte di scorta, in polvere o liquido, nel caso il bimbo non sia allattato esclusivamente al seno;

14.Un biberon pronto per l’uso, idem come sopra;

15. Un omogeneizzato di frutta e un cucchiaino per improvvisi attacchi di fame, se il bimbo ha più di quattro mesi. Con Hipp mi sono trovata sempre benissimo;

16. Un piccolo asciugamano o un telino di stoffa per ogni evenienza. Utilizzo molto sia le mussoline Aden + Anais, ma anche le lavette Ikea.

Ovviamente il contenuto varierà significativamente in base all’età del bimbo, al tipo di uscita (se prolungata o se una semplice passeggiata) e alla destinazione.

E voi cosa mettete nelle vostre borse cambio? Avete altri must have da suggerire alle neo mamme?

Articolo a cura di Vanessa Resta.


Potrebbe interessarti

3 Commenti

  • Reply
    Maurizia
    18 ottobre 2016 at 23:18

    Ehm… sin dai primi giorni solo pannolini, telo monouso e salviette piu’ una copertina per le emergenze! In caso di uscite lunghe latte in polvere, acqua calda e fredda e un biberon pulito. Mai avuto bisogno di altro 😉

  • Reply
    francesca
    20 ottobre 2016 at 10:12

    Da mamma di 2: telo cambio monouso, pomata all’arnica per gli inevitabili bernoccoli, calzini antiscivolo per le cene in casa di amici (non appena cominciano a muovere i primi passi).
    Un cambio di emergenza + coperta l’ho sempre lasciato nel bagagliaio, all’interno di uno zainetto

  • Reply
    Giulia
    6 novembre 2016 at 14:27

    Pannolini, salviette, copertina, ciuccio, giochini, cambio completo, berretto, salviette sterilizzanti (e antizanzare in estate). Dai 5 mesi: bibe con acqua, cucchiaino, bavaglio, frutta frullata (Chini o Melinda bio). Da quando cammina: calzini antiscivolo. La nostra borsa è la Babymoov e la adoriamo!!

  • Lascia un Commento

    Connect with Facebook