Focus SHOPPING E INDIRIZZI

Regali di Natale: 10 idee regalo per stimolare la creatività nei bambini

Ho pensato di inaugurare gli articoli dedicati ai regali di Natale con largo anticipo quest’anno. Non è solo perché amo il Natale in maniera viscerale, ma è una questione di saggezza acquisita negli anni. E’ una scelta legata al fatto che da qualche temo mi sono fatta promotrice del Natale no-stress: l’esperienza mi ha insegnato infatti che più di ogni cosa, a guastare l’atmosfera delle feste, a non farci godere del periodo più bello dell’anno è lo stress legato ai regali di Natale.

Quando dovremmo starcene a contemplare le lucine dell’albero sorseggiando cioccolata calda e dedicandoci a fare ciò che ci piace,  siamo impegnati a cercare parcheggio in città affollate, litigare nei negozi con commesse nervose e scervellarci sul “pensierino” da fare ad amici e colleghi.

Il segreto invece è semplicissimo: pianificare in anticipo.

Per questo primo articolo, ho chiesto l’aiuto di Gabriella Trovato che già aveva parlato di arte, creatività e bambini qui; le ho chiesto di suggerirci degli spunti e delle concrete idee regalo per i più piccoli per sviluppare al loro vena creativa. Ne è venuta fuori una selezione di idee regalo davvero interessante, per ogni prodotto segnalato, trovate il link per acquistarlo online, così da ridurre ulteriormente il fattore stress. Comodo, no?

Grembiulino in plastica

Comodo perché integrale, copre non solo il davanti ma anche il retro e le maniche. Questo modello ha anche le tasche per i pennelli e gli attrezzi dei piccoli artisti. Permette ai bambini di divertirsi e sperimentare col colore senza preoccuparsi di sporcare i vestiti. Indispensabile!

 Crayola – i profumelli

Tempere lavabili profumate. Al piacere del colore in crema si aggiunge qui anche un profumo che può stimolare il bambino a fare delle associazioni di odori e immagini e mettere in moto la fantasia.

Colori per face paint

Un grande classico che i bimbi di tutte le età adorano. Fare uscire il colore dai limiti del foglio esercita su di loro un’attrattiva incredibile. Dipingere qui diventa “ridipingersi”, trovare per un momento un’altra identità, inventare personaggi e storie.

 Tappeto per disegni all’acqua

I tappeti in plastica per disegnare sono in commercio da un po’ ma questa è la versione più recente: non bisogna più cancellare i disegni perché svaniscono da soli dopo pochi minuti. Questa caratteristica effimera non solo rende più pratico l’utilizzo e la manutenzione del gioco ma aggiunge del dinamismo al disegno che si trasforma in corso d’opera. Questi tappetoni sono molto utili soprattutto perché per i bambini è molto stimolante disegnare su grande formato.

 Libro per creare i colori con elementi naturali

Una raccolta di ricette e di proposte di laboratori per estrarre colore da elementi naturali, un’attività bellissima che presuppone una fase di raccolta all’aperto. Bellissimo.

 Bastoncini peluche

Sono i classici moduli filiformi con anima metallica all’interno. Come i mattoncini si possono trasformare in qualsiasi cosa. Io li amo particolarmente perché a differenza delle costruzioni classiche sono modellabili, flessibili, possono legarsi tra loro in infiniti modi e combinazioni, non ci sono regole, solo il piacere della scoperta. Se si aggiungono gli occhietti mobili si possono creare bellissimi personaggi.

Casa in cartone personalizzabile

In assoluto la mia preferita, una casetta in cartone da montare ma soprattutto… interamente da dipingere. La preferisco ad altre versioni perché non ci sono disegni prestampati da “riempire” ma è personalizzabile al 100%. Uno stimolo bellissimo per i bambini, senza nessun elemento “costrittivo”. Via libera all’immaginazione!

 I colouring books, quelli belli!

Sono quelli firmati Hervè Tullet, non sagome da riempire ma un insieme di esercizi, stimoli visivi per il bambino che è invitato a lavorare anche in astratto, sperimentando vari tipi di segno. Un vero nutrimento per la creatività.

Tamponcini, rulli e pennelli di spugna

Un altro modo di approcciarsi al colore, creando tantissimi tipi di segni diversi. Meravigliosi strumenti, da utilizzare con tempere o acrilici. Facili anche da pulire (consiglio di lavarli con un po’ di sapone di marsiglia per farli durare il più possibile e non farli indurire)

Infine ecco una proposta per grandi e piccini:

Come diventare un esploratore del mondo – di Keri Smith

I libri di Keri Smith sono meravigliosi, sono tutti compilativi, cioè prevedono l’attiva partecipazione di chi legge. L’obbiettivo è sempre recuperare quel senso di meraviglia che tendiamo a perdere da adulti, la capacità di guardare con occhi diversi la realtà che ci circonda. Davvero un regalo prezioso per bambini curiosi e adulti che vogliano tornare un po’ bambini (nell’accezione migliore che possa esserci!)

La selezione delle idee regalo è di Gabriella Trovato.

Chi è Gabriella? Gabriella Trovato, è una libera disegnatrice, esperta di arti visive e didattica dell’arte. Crede che la creatività sia un metodo alla portata di tutti e che vada stimolata tutti i giorni (e a tutte le età). Duediquadri è il suo progetto di lavoro e anche un Atelier, un luogo dove lasciar spazio all’immaginazione e dove organizza laboratori di disegno, pittura, espressività con i mezzi dell’arte, manualità e decorazione.

Su Instagram Gabriella la trovate come @duediquadri .


Potrebbe interessarti

Nessun Commento

Lascia un Commento

Connect with Facebook