Focus Mum & The City

Nosiboo, l’aspiratore nasale per bambini (che facilita la vita ai genitori)

Se siete mamme (o papà) non serve che vi dica quanto fondamentale possa essere un’aspiratore nasale. Se non lo siete, benvenute nel magico mondo degli infanti eternamente mocciolosi che quando sono raffreddati, credetemi, sono decisamente poco di compagnia e soprattutto, non sanno fare una cosa che noi adulti diamo per scontata: soffiarsi il naso.

Quando la pediatra mi disse la prima volta: “mi raccomando, per il raffreddore il rimedio migliore è fare lavaggi nasali più volte al giorno” ho annuito con fare sicuro di chi sa, ma in realtà non avevo idea di cosa mi stesse dicendo. Diversi tutorial su Youtube dopo (sì, su YouTube si trovano anche mamme che mostrano come fare i lavaggi nasali, quelle in versione PRO li fanno ad occhi chiusi, con una mano, in equilibrio su un piede) ho capito che tra il dire e il fare…ma se non si vuole che un raffreddore si complichi e porti a otiti e altre problematice più serie, tocca farli e farli bene questi benedetti lavaggi nasali.

Il problema è che il bambino fiuta a distanza che è ora di fare il lavaggio e in genere si trasforma in pochi secondi in un essere dalla forza sovrumana, capace di divincolarsi, piangere, urlare, scalciare, tutto contemporaneamente. Roba che ti chiedi come mai i vicini non abbiano ancora chiamato gli assistenti sociali.

Quando a casa è arrivato Nosiboo, l’aspiratore nasale a forma di orsetto, Flavia ignara di cosa fosse l’ha accolto come un gioco ed io li ho lasciati socializzare. Quando le ho detto che l’orsetto era curioso di vedere cosa ci fosse nel suo naso, ma prima dovevamo pulirlo un po’ con la soluzione fisiologica un po’ tetennante ha accettato. Spararsi dell’acqua nelle narici, diciamolo, non è una cosa divertente, ma quando ho acceso l’aspiratore elettrico e l’ho regolato ad una potenza media, mi ha lasciato fare, incredibilmente sarà perchè il rumore era soft e pure conciliante, sarà per la storia dell’orsetto (cosa non si inventerebbero le mamme!)…ma in 30 secondi lavaggio fatto.

Di buono c’è anche che è facile da pulire, semplice da usare e la potenza come dicevo è regolabile in base alle esigenze. Rispetto agli aspiratori manuali “a bocca” si evita una gran fatica e mal di gola senza contare il dover comprare continuamente i ricambi dei beccucci tipo Narinel. E’ un prodotto non economico, certo, ma è a mio parere un investimento valido anche perchè a differenza dell’aspiratore a bocca, questo libera l’intera cavità nasale e consente di essere più precisi aspirando in una maniera costante.

 

 


Potrebbe interessarti

3 Commenti

  • Reply
    Annalisa
    16 maggio 2018 at 21:55

    Cara Valentina sai dirmi dove posso trovarlo?

    • Reply
      Valentina Grispo
      17 maggio 2018 at 18:51

      Certo, su amazon ad esempio è in vendita.

      • Reply
        Annalisa
        20 maggio 2018 at 11:03

        Grazie mille

    Lascia un Commento

    Connect with Facebook