Focus FOOD & CO.

Ragù di tofu: la ricetta furba che si prepara in 10 minuti

Il ragù, si sa, è un grande classico della nostra cucina, il condimento per eccellenza per la pasta della domenica.
Per chi non vuole consumare carne, ma neanche rinunciare alla soddisfazione che un bel piatto di tagliatelle al ragù regala, le alternative esistono e sono veramente tantissime. Io dopo aver sperimentato il ragù di soia e quello di lenticchie, ho trovato quella che per me è la ricetta definitiva, perché furba, rapida e veloce, oltre che davvero buona, il ragù di tofu, un modo per nobilitare il tofu che, diciamolo, al naturale non sa proprio di nulla.

Ingredienti:

Tagliatelle integrali La Molisana
1 panetto di Tofu al naturale
Mix soffritto di cipolla, carota, sedano
1/2 concentrato di pomodoro
Passata di pomodoro
Piselli surgelati (o se volete far prima usate quelli in latta già cotti)
Olio, sale e pepe q.b.

Preparare il soffritto e aggiungere i piselli. Aggiungere poi il tofu sbriciolato con le mani e il concentrato di pomodoro, allungando con un po’ d’acqua. Aggiungere la passata di pomodoro, sale, pepe e mescolare a fuoco basso per circa 10 minuti.

Il ragù è pronto. Ci ho messo 10 minuti per prepararlo il tempo di cottura della pasta. Condisco le tagliatelle integrali che sono belle ruvide e perfette per i sughi e chi vuole può aggiungere una spolverata di buon pecorino pepato grattugiato (sì io lo preferisco al parmigiano).

Io lo porto a tavola così ed è già buonissimo, ma potete anche condire la pasta (in questo caso consiglio i rigatoni) e metterla in una teglia aggiungendo besciamella, tocchetti di cacio cavallo e uovo sbattuto in superficie, infornarla lasciando che si crei una superficie un po’ croccante. Avrete così preparato la classica pasta al forno della domenica è il bello è che l’avrete fatta in pochissimo tempo!

P.s. Non sono stata precisa negli ingredienti perché sono per la cucina “a sentimento”. Quando non si tratta di dolci, dove la precisione è d’obbligo ci si può concedere di andare ad occhio e soprattutto a gusto. Chi vuole più o meno pomodoro si regolerà di conseguenza, chi non ama i piselli li può omettere…

 


Potrebbe interessarti

Nessun Commento

Lascia un Commento

Connect with Facebook