FOOD & CO.

From my Kitchen// Spezzatino di soia al sugo di pomodoro Pizzutello con riso basmati

spezzatino_di_soia_ricetta

Sperimentare è d’obbligo quando elimini qualche alimento dalla dieta abituale e così sabato mi sono finalmente decisa ad acquistare lo spezzatino di soia che, strano ma vero,  non avevo mai preparato. Una doverosa premessa: per cucinare e apprezzare piatti non “ordinari” bisogna essere prima di tutto ben disposte mentalmente; mi spiego meglio: non si può cucinare lo spezzatino di soia e aspettarsi che abbia lo stesso sapore dello spezzatino di carne e questo semplicemente perchè non è carne.

Lo stesso vale per il tofu o il seitan e tutto ciò che rappresenta un’alternativa. E’ inutile (oltre che frustrante) cercare in un alimento il gusto di un altro, quindi se siete ben disposti a sperimentare e scoprire nuovi gusti bene, altrimenti è una battaglia persa in partenza. C’è poi un dettaglio non trascurabile che riguarda la preparazione di certe pietanze: bisogna seguire le indicazioni. Se la confezione dice “mettere a mollo 2 ore” o se dice “far cuocere per un certo numero di minuti” e voi fate di testa vostra, il risultato sarà diverso (e probabilmente peggiore) del dovuto e voi avrete una pessima esperienza con quel cibo.

Dopo questa premessa un po’ prolissa andiamo allo spezzatino: io ho acquistato quella disidratata del marchio Fiorentini, 250 grammi per 2,30 €, un ottimo rapporto qualità-prezzo se considerate che 250 grammi di soia inevitabilmente gonfia e se vi sembrerà poco ad occhio, finirete come me a prepararlo per due e ritrovarvi con una pentola strapiena… quindi ad occhio e croce avrei potuto prepararne tranquillamente mezza confezione. Ecco quindi come procedere:

Fate bollire la quantità che preferite di soia per 20 minuti  in una quantità di acqua pari a 3 volte il volume della soia. Per insaporire la soia anzichè farla bollire in acqua semplice aggiungete: una costa di sedano, due foglie di alloro e mezza cipolla. Aggiungete il sale e lasciate cuocere per il tempo indicato. Dopo 20 minuti togliete la pentola dal fuoco e lasciate riposare per 30 minuti; scolate la soia in uno scolapasta e “strizzatela”, operazione importantissima. Il segreto infatti per cucinare la soia disidratata è strizzarla come una spugna e pressarla per far fuoriuscire l’acqua che ha assorbito. In questo modo la soia è pronta per essere cucinata come la carne; io ho scelto di preparare uno spezzatino al pomodoro e aromi.

Ingredienti (per 4 persone)
250 grammi di soia
1 cipolla
1 bottiglia di passata di pomodoro o pomodori pelati
1 gambo di sedano
1 carota
pepe

Procedimento:

Fate un soffritto di cipolla, carota e sedano e aggiungete i pomodoti pelati. Fate cuocere a fuoco lento per circa 10 minuti, nel frattempo preparate il riso basmati. Versate la soia nel sugo mescolando delicatamente lasciando che si insaporisca per circa 10 minuti. Servite caldo accompagnato da una cupoletta di riso basmati in bianco.

Il risultato finale mi è piaciuto molto ed il merito è anche del pomodoro Pizzutello Così Com’è Grangusto che ho usato per preparare il sugo, una varietà pregiata coltivata nella Piana del Sele e raccolto a mano che ha contribuito ad insaporire la soia dando allo spezzatino un gusto mediterraneo.

pizzutello_cosicome

 .


Potrebbe interessarti

2 Commenti

  • Avatar
    Reply
    Ila Dettoni- Marco Luoni
    30 Aprile 2013 at 18:31

    Ciao Valentina, sono diventata vegana di recente e sono quindi
    tornata su questa tua ricetta: sembra gustosissima, proverò a rifarla presto!!!
    Volevo chiederti se è una tua invenzione oppure se hai seguito la ricetta di un
    libro/sito specifico, da consigliarmi, perchè sto cercando di trovare più varianti
    possibili alla mia cucina: essendo già di mio una super pigra, ormai so che mi fa
    sempre comodo avere punti di riferimento a cui attingere!!!
    Grazie mille! Ilaria

    • Avatar
      Reply
      Valentina Grispo
      2 Maggio 2013 at 11:39

      Ciao Ilaria, a dire la verità ho seguito la ricetta che riportava la confezione 🙂 Io ti ammiro moltissimo per questa tua decisione di diventare vegana e farò in modo di pubblicare più spesso ricette che possano essere adatte a questo tuo nuovo regime alimentare…hai dato un’occhiata alla ricetta delle zucchine tonde ripiene? Te la consiglio 😉 http://www.lifeandthecity.it/from-my-kitchen-zucchine-tonde-al-forno-ripiene-di-riso-e-feta/ baci!

    Lascia un Commento

    Connect with Facebook